Associazione Istruzione Unita Scuola-Sindacato Autonomo


Via Olona n.19-20123 Milano Info 3466872531



giovedì 25 marzo 2010

Vobarno(BS): difficile situazione economica dell'Istituto Scolastico

IUniScuoLa Brescia: Ecco il documento sottoscritto dall'intero Collegio dei docenti e dal Consiglio di Istituto.

In occasione della predisposizione del programma annuale 2010, ancora una volta ci
permettiamo di portare all'attenzione di tutti gli interlocutori istituzionali e non la difficile situazione economica in cui versa anche il nostro istituto scolastico, per sollecitare una presa di coscienza del grave pericolo che corre tutta la nostra realtà sociale. Le difficoltà economiche, infatti, si ripercuotono drasticamente sulle attività che la scuola organizza per adempiere al proprio ruolo educativo e formativo.

Docenti e genitori hanno a cuore il buon funzionamento della scuola intesa come luogo di cultura, luogo in cui l’insegnamento/apprendimento deve essere assicurato a tutti gli alunni, trattandosi di un inalienabile diritto come detta la Costituzione italiana.situazione_ bilancio.doc - 1 -IC/

Pertanto, dovendo garantire quotidianamente l’attività didattica, in caso di assenze prolungate del personale, assenze per altro previste dalla normativa vigente, i Dirigenti provvedono, in primis, a sostituzioni interne facendo effettuare al personale ore eccedenti e ore straordinarie ed in ultima istanza ricorrono alla nomina di personale supplente reperibile dalle graduatorie di Istituto.

I fondi assegnati e pervenuti negli ultimi tre anni non sono stati sufficienti a coprire le spese sostenute dalle scuole.

I Dirigenti, in mancanza di finanziamenti adeguati, devono, loro malgrado, informare le famiglie dell’impossibilità di nominare supplenti e sono costretti a suddividere e distribuire gli alunni nelle altre classi con la conseguenza di impedire il normale svolgimento dell’attività didattica e di venir meno al rispetto delle norme sulla sicurezza.

La nostra scuola, dopo anni di amministrazione virtuosa delle risorse statali - spesso inferiori alle reali necessità - e di quelle assicurate dagli enti locali - sempre attenti alle loro scuole - si trova oggi di fronte a questo scenario inquietante:

· azzeramento dei finanziamenti dallo Stato per il funzionamento amministrativo e didattico (spese per telefono, carta, toner, sapone) e per il personale (supplenze, ore eccedenti);

· decurtazione del 25% dei contratti di appalto di pulizia;

· nessuna certezza sull’erogazione dei fondi dovuti dallo Stato per spese già sostenute dalla scuola negli anni passati (residui attivi - oltre 117.000 euro per il nostro Istituto).

Ci risulta che tale situazione riguardi la stragrande maggioranza delle scuole.

Le difficoltà che la nostra scuola si trova ad affrontare sono presto descritte:

 classi lasciate senza supplenza quando manca un docente

 mancato utilizzo delle attrezzature disponibili per impossibilità di manutenzione

 insufficienza di fondi per la realizzazione dei progetti deliberati nel POF

 insufficienza di fondi per garantire l’igiene all’interno delle scuole

 insufficienza di fondi per l’attività amministrativa

 richieste di contributi economici alle famiglie

 materiale di consumo (carta, toner, ecc.) insufficiente

 indebitamento progressivo della scuola senza prospettive di soluzione.

Noi, ancora una volta, non ci sentiamo di tacere di fronte ad una situazione che ha ricadute indubbiamente negative sui diritti delle persone e sulla vera crescita della società.

Per questa ragione chiediamo con urgenza indicazioni utili nonché interventi precisi e puntuali agli organismi in indirizzo.

Ricordiamo infine che il principio costituzionale dell’autonomia scolastica si realizza attraverso finanziamenti adeguati, in caso contrario si snatura.

In attesa di riscontri e risposte chiarificatrici, porgiamo distinti saluti.
Il Consiglio d’Istituto Il Collegio dei docenti
Per saperne di più, clicca QUì

venerdì 19 marzo 2010

Personale A.T.A.: l'U.S.P. di Brescia ha indetto il concorso 24mesi


«Presentazione delle domande dal 22 marzo al 21 Aprile 2010»

IUniScuoLa Brescia: Ecco la comunicazione Prot.n. 3720del 18 marzo 2010 dell'Ufficio Scolastico Provinciale di Brescia -Ufficio concorsi personale docente e A.TA.

-AI DIRIGENTI SCOLASTICI DI OGNI ORDINE E GRADO diBRESCIA e PROVINCIA
-ALLE OO.SS. LORO SEDI
-ALL’ALBO S E D E
-ALLA DIREZIONE REGIONALE DELLA LOMBARDIA M I L A N O

OGGETTO: Concorso per titoli per l’accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili prof.li dell’area A e B del personale amm.vo, tecnico e ausiliario statale degli istituti e scuole di istruzione primaria, secondaria, degli istituti d’arte, ecc., ai sensi dell’art. 554 del D.lvo n. 297/94 e O.M. 23.02.2009, n. 21- a.s. 2009/10.

Con nota n. 4138 del 17 marzo 2010, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia ha trasmesso i bandi dei concorsi per soli titoli per l’inclusione o l’aggiornamento del punteggio nelle graduatorie permanenti del personale ATA di cui all’art. 554 del D.L.vo 16.04.94 n. 297 e dell’O.M. 21 del 23.02.2009 (registrata alla Corte dei Conti in data 2.04.2009, reg. 1 foglio 234) per le province della Lombardia. I predetti bandi saranno pubblicati all’albo dell’Ufficio sopra indicato e presso lo scrivente il 22 marzo 2010.

1.CONCORSO PER TITOLI per l’accesso al profilo professionale di ADDETTO ALLE AZIENDE AGRARIE – AS (D.G.R. n. 4087 del 17.03.2010);

2.CONCORSO PER TITOLI per l’accesso al profilo professionale di ASSISTENTE AMINISTRATIVO- B (D.G.R. n. 4088 del 17.03.2010);

3.CONCORSO PER TITOLI per l’accesso al profilo professionale di ASSISTENTE TECNICO – B (D.G.R. n. 4089 del 17.03.2010);

4.CONCORSO PER TITOLI per l’accesso al profilo professionale di CUOCO - B (D.G.R. n. 4091 del 17.03.2010);

5.CONCORSO PER TITOLI per l’accesso al profilo professionale di GUARDAROBIERE – B (D.G.R. n. 4092 del 17.03.2010);

6.CONCORSO PER TITOLI per l’accesso al profilo professionale di INFERMIERE - B (D.G.R. n. 4093 del 17.03.2010);

7. CONCORSO PER TITOLI per l’accesso al profilo di COLLABORATORE SCOLASTICO - A (D.G.R. n. 4090 del 17.03.2010);

Si trasmette alle SS.LL., per posta elettronica, la nota dell’USR e copia dei bandi medesimi, affinché provvedano in pari data alla affissione ai relativi albi scolastici. Le domande di partecipazione al concorso redatte e documentate in conformità delle norme contenute nel bando (vedi allegati B/1-B/2-F-G-H), dovranno essere prodotte all’USP di Brescia entro il termine perentorio del 21.04.2010 (le domande recapitate a mano dovranno essere presentate entro le ore 16.00; inoltre i requisiti di ammissione e i titoli valutabili devono essere posseduti dai candidati entro la data di scadenza dei termini di presentazione delle domande).

Le SS.LL. sono pregate di dare la più ampia diffusione alla presente circolare tra il personale interessato, ivi compreso il personale che a qualsiasi titolo sia temporaneamente assente dalla scuola.

I suddetti bandi e la modulistica saranno consultabili sul sito INTERNET di questo U.S.P.

f.to IL DIRIGENTE